Paterson, in film di Jim Jarmusch


Adam Driver Jim Jarmusch paterson cineclub agorà pontedera cinema movies

Paterson guida gli autobus nella città del New Jersey che porta il suo stesso nome. Ogni giorno rispetta una sorta di routine: attraversa il solito percorso, osserva la città dal suo parabrezza, ascolta frammenti delle conversazioni della gente intorno a lui, scrive poesie, passeggia con il suo cane, si ferma in un bar e beve una birra. Poi va a casa dalla    moglie Laura, il cui mondo è invece in continuo cambiamento…

Che Jim Jarmusch fosse un grande regista con lo spirito e il look di un rocker e l’animo di un poeta, lo sapevamo già da tempo. E che in Paterson la poesia sia tirata in ballo in maniera esplicita, non è né un’inutile sottolineatura né dettaglio fondante: è solo una delle tante, piccole, importantissime, esiziali tessere di un mosaico splendido.Uno dei mattoncini di un film-mondo che è tanto più universale quanto più particolare, tanto più collettivo quanto più singolare.Non a caso il mondo di Paterson – cioè il mondo del film di Jarmush, quello dell’omonima cittadina del New Jersey teatro delle vicende, dove abita un protagonista che si chiama anche lui allo stesso modo, autista di autobus legato a doppio filo alla sua città a alla sua storia: e a questo punto che il suo interprete faccia di cognome Driver è più che una semplice coincidenza – è un mondo di contrasti che trovano sempre una sintesi.Ci sono le coppie unite da un grande amore, e quelle che non potranno mai formarsi per la mancanza dello stesso; ci sono i silenzi di Paterson e le parole in libertà della sua fidanzata Laura; ci sono le routine più regolari e ansiogene, e gli imprevisti più imprevedibili e bizzarri; ci sono il bianco e il nero (l’ossessione formale di Laura), e ci sono le coppie di gemelli che il personaggio di Driver incontra di continuo lungo il suo cammino. Ci sono, quindi, gli opposti estremi, e l’identità totale e fraterna, l’intero spettro di una vita e di un mondo.Paterson è il luogo che tutto comprende, la città dove, attraverso la sua storia ricordata e conservata da baristi e cittadini, collassa l’identità di tutta una nazione e di tutta una cultura.La placida implosione di tutti questi elementi, come dello stile di Jarmusch, e di un personaggio tutto ripiegato nella sua interiorità, nel quaderno segreto dei suoi poemi, nei desideri e le pulsioni che evidentemente mantiene sotto stretto controllo, non stanno però a significare pacificazione, spianamento delle tensioni e dei conflitti. Che difatti ribollono sommessamente sotto la superficie, arrivando a intaccarne il tranquillo scorrere: senza terremoti, senza rivoluzioni, ma con quei piccoli disallineamenti che sono il colore e il sangue della vita. Nonostante la regolare linearità delle giornate di Paterson – e qui mi riferisco al personaggio – , nonostante la sua tranquillità, quel modo morbido e rilassato di scorrere lungo le sue giornate e la sua vita, sotto cova sempre qualcosa che assomiglia non tanto all’irrequietudine, quanto al calore tranquillo della curiosità, e al desiderio di una ricerca che è di conoscenza (di sé, del mondo) e di espressione. Compresso nella sua routine, il personaggio di Driver cerca di scrivere poemi per poter descrivere e capire la sua vita, le sue direzioni, i suoi sentimenti.Per dare ulteriore ordine alle cose.Ma il mondo non è ordinato: per fortuna, non lo è. Sono i suoi piccoli disordini, a dargli senso, i piccoli imprevisti come un bus che si rompe mentre è in servizio, l’incontro casuale con un rapper solitario o una bambina che scrive poesie, le irregolarità di una cassetta della posta che non ne vuole sapere di star dritta, o di un cane che distrugge il tuo prezioso quaderno segreto. E in fondo è disordine anche il contrasto tra bianco e nero, o l’eccezione genetica della gemellarità.È così, solo così, che Paterson trova il suo equilibrio, capendo che destinazione ci si arriva non tramite la routine di una linea retta, ma tramite le impercettibili deviazioni di un’incontro casuale, o di un orario sballato di pochi minuti.Ci vuole un pizzico d’anarchia (l’anarchia del Gaetano Bresci citato dalla stessa coppia d’interpreti di Moonrise Kingdom, e per Paterson realmente passato), per trovare l’equilibrio; di disordine per dare ordine.E lo sguardo migliore sulle cose è sempre quello un po’ disassato che ci fornisce magari uno che viene dall’altra parte del mondo, e che ci dimostra quasi senza parole, con solo un “Ah ah” di commento, come sotto a quello che consideriamo normale e ordinario ci può essere la forza potente e irregolare dell’arte. Che è vita, che è mondo.Il mondo di Paterson, città universale sommessamente borgesiana dove si trova il bar più bello e invidiabile che abbiate mai visto al cinema.

Gli orari:

venerdì 3 marzo ore 21:30

sabato 4 marzo ore 20:15 – 22:30

domenica 5 marzo ore 15:45 – 18:00 – 20:15 – 22:30

martedì 7 marzo ore 10:00 (cinemamme)

martedì 7 marzo ore 21:30

Il trailer:

 

se vuoi vedere la programmazione completa clicca qui

Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

PROGRAMMAZIONE 01 FEBBRAIO – 30 MARZO

Programmazione 01 febbraio – 30 marzoMARTEDÌ 01 FEBBRAIO ORE 21:30
MERCOLEDÌ 02 FEBBRAIO ORE 21:30

L’ULTIMA SPIAGGIA

UN FILM DI Thanos Anastapoulos e Davide del Degan.
GENERE Documentario DURATA 119 min. Italia 2016.Istituto Luce – Cinecittà

TRAMA: Un anno trascorso in una spiaggia popolare a Trieste, dove un muro di tre metri separa ancora oggi gli uomini dalle donne. Una riflessione sui confini, le identità, le generazioni…Una tragicommedia sulla natura umana.

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

VENERDÌ 3 FEBBRAIO ORE 21:30
SABATO 4 FEBBRAIO ORE 20:30 – 22:30
DOMENICA 5 FEBBRAIO ORE 16:30 – 18:30 – 20:30 – 22:30
MARTEDÌ 7 FEBBRAIO ORE 10:00 (cinemamme)
MARTEDÌ 7 FEBBRAIO 21:30

LA VITA POSSIBILE

UN FILM DI Ivano De Matteo.
CON Margherita Buy, Valeria Golino, Andrea Pittorino, Bruno Todeschini
GENERE Drammatico DURATA 107 min. Italia 2016. Teodora film

TRAMA: In fuga da un marito violento, Anna e il figlio Valerio sono accolti a Torino in casa di Carla, attrice di teatro e amica di Anna di vecchia data. I due cercano di adattarsi alla nuova vita tra tante difficoltà e incomprensioni, ma l’aiuto di Carla e quello inaspettato di Mathieu gli faranno trovare la forza per ricominciare…

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzoGIOVEDÌ 9 FEBBRAIO ORE 16: 30 – 21:30

IL DISPREZZO – Le mépris

UN FILM DI Jean-Luc Godard.
CON Brigitte Bardot e Michel Piccolì
GENERE Drammatico DURATA 105 min. Francia, 1963 Cineteca di Bologna

TRAMA Paul Javal, uno scrittore di gialli viene chiamato da un produttore americano, Prokosch, per sceneggiare un film sull’Odissea. Il film dovrebbe essere diretto dal celebre Fritz Lang. Il produttore non nasconde la corte assidua che fa ad Emilia, la giovane moglie dello scrittore. Questo provoca la rottura definitiva fra i due sposi.

VERSIONE RESTAURATA IN LINGUA ORIGINALE

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzoVENERDÌ 10 FEBBRAIO ORE 21:30
SABATO  11 FEBBRAIO ORE 20:30 – 22:30
DOMENICA 12 FEBBRAIO ORE 16:30 – 18:30 – 20:30 – 22:30
MARTEDÌ 14 FEBBRAIO ORE 10:00 (cinemamme)
MARTEDÌ 14 FEBBRAIO 21:30

AMORE E INGANNI – Love and friendship

UN FILM DI Whit Stillman.
CON Kate Beckinsale, Chloë Sevigny, Xavier Samuel, Stephen Fry
GENERE COMMEDIA DURATA 92 min. USA- Irlanda, 2016 Academy Two

TRAMA: Una giovane e scaltra vedova, Lady Susan Vernon, per scoprire nuovi pettegolezzi che circolano nell’alta società, decide di trascorrere una vacanza a Churchill, una lussuosa tenuta proprietà della famiglia del marito. Quale miglior modo di approfittare del soggiorno per scovare e assicurarsi, con la complicità della sua confidente Alicia Johnson, un nuovo marito ricco per sé e un buon partito per la figlia…Tratto dal romanzo di Jane Austen.

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzoGIOVEDì 16 FEBBRAIO ORE 16: 30 – 21:30

IL DISPREZZO – Le mépris

UN FILM DI Jean-Luc Godard.
CON Brigitte Bardot e Michel Piccolì
GENERE Drammatico DURATA 105 min. Francia, 1963 Cineteca di Bologna

TRAMA: Paul Javal, uno scrittore di gialli viene chiamato da un produttore americano, Prokosch, per sceneggiare un film sull’Odissea. Il film dovrebbe essere diretto dal celebre Fritz Lang. Il produttore non nasconde la corte assidua che fa ad Emilia, la giovane moglie dello scrittore. Questo provoca la rottura definitiva fra i due sposi.
VERSIONE RESTAURATA IN LINGUA ORIGINALE

 

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzoVENERDÌ 17 FEBBRAIO ORE 21:30
SABATO  18 FEBBRAIO ORE 20:15 – 22:30
DOMENICA 19 FEBBRAIO ORE 15:45 – 18:00 – 20:15 – 22:30
MARTEDÌ 21 FEBBRAIO ORE 10:00 (cinemamme)
MARTEDÌ 21 FEBBRAIO ORE 21:30

FLORENCE

UN FILM DI Stephen Frears.
CON Meryl Streep, Hugh Grant, Simon Helberg, Rebecca Ferguson.
GENERE Commedia DURATA 111 min. Gran Bretagna, 2016. Lucky Red

TRAMA: Nel 1944 l’ereditiera Florence Foster Jenkins è tra le protagoniste dei salotti dell’alta società newyorchese. Mecenate generosa, appassionata di musica classica, Florence, con l’aiuto del marito e manager, l’inglese St. Clair Bayfield, intrattiene l’élite cittadina con incredibili performance canore, di cui lei è ovviamente la star…
Programmazione 01 febbraio – 30 marzoGIOVEDÌ 23 FEBBRAIO ORE 21:30

LA PELLE DELL’ORSO

UN FILM di Marco Segato.
CON Marco Paolini, Leonardo Mason, Lucia Mascino, Paolo Pierobon, Maria Paiato, Mirko Artuso
GENERE Drammatico DURATA 92 Min. Italia 2016.  Parthénos

TRAMA: Ambientato negli anni Cinquanta, il racconto segue la storia di Domenico e di suo padre Pietro che, per sbarcare il lunario, accetta una pericolosa scommessa con il suo datore di lavoro: uccidere l’orso che minaccia il piccolo paese nelle Dolomiti dove abitano. I due partono, e un chilometro dopo l’altro la distanza che li separa, a livello umano più che geografico, si fa sempre più sottile.

IN COLLABORAZIONE CON: CAI PONTEDERA

 

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

VENERDÌ 24 FEBBRAIO ORE 21:30
SABATO  25 FEBBRAIO ORE 20:30 – 22:30
DOMENICA 26 FEBBRAIO O ORE 16:30 – 18:30 – 20:30 – 22:30
MARTEDÌ 28 FEBBRAIO ORE 10:00 (cinemamme)
MARTEDÌ 28 FEBBRAIO ORE 21:30

È SOLO LA FINE DEL MONDO
UN FILM DI Xavier Dolan.
CON Léa Seydoux, Marion Cotillard, Vincent Cassel, Gaspard Ulliel, Nathalie Baye
GENERE Drammatico DURATA 95 min. Francia 2016. Lucky Red

TRAMA: Louis, giovane scrittore che da tempo ha lasciato la sua casa di origine per vivere a pieno la propria vita, torna a trovare la sua famiglia con una brutta notizia. Ad accoglierlo il grande amore di sua madre e dei suoi fratelli, ma anche le dinamiche nevrotiche che lo avevano allontanato dodici anni prima…

 

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

MERCOLEDÌ 1 MARZO ORE 21:30
GIOVEDÌ 2 MARZO ORE 21:30

TOWN ON WIRE

UN FILM DI Eyal Blachson e Uri Rosenwaks.
GENERE
Documentario DURATA 96 min. Israele 2015. Indipendente

TRAMA: Nella cadente città israeliana di Lod, a dieci minuti di auto dalla ricca Tel Aviv, vivono gomito a gomito signori della droga palestinesi e coloni ortodossi ebrei. La povertà ha acuito razzismo e violenza, e gran parte dei 75mila abitanti vive nella paura. Il film si inoltra nelle viscere di Lod, udando questa città divisa come specchio delle relazioni tra ebrei e palestinesi.
VERSIONE IL LINGUA ORIGINALE SOTTOTITOLATO IN ITALIANO

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

VENERDÌ 3 MARZO ORE 21:30
SABATO  4 MARZO ORE 20:15 – 22:30
DOMENICA 5 MARZO ORE 15:45 – 18:00 – 20:15 – 22:30
MARTEDÌ 7 MARZO ORE 10:00 (cinemamme)
MARTEDÌ 7 MARZO ORE 21:30

PATERSON

UN FILM DI Jim Jarmusch.
CON Adam Driver, Golshifteh Farahani, Kara Hayward, Sterling Jerins
GENERE Drammatico/Commedia DURATA 117 min. USA Cinema

TRAMA: Paterson guida gli autobus nella città del New Jersey che porta il suo stesso nome. Ogni giorno rispetta una sorta di routine: attraversa il solito percorso, osserva la città dal suo parabrezza, ascolta frammenti delle conversazioni della gente intorno a lui, scrive poesie, passeggia con il suo cane, si ferma in un bar e beve una birra. Poi va a casa dalla    moglie Laura, il cui mondo è invece in continuo cambiamento…
Programmazione 01 febbraio – 30 marzoMERCOLEDÌ 8 MARZO ORE 21:30
GIOVEDÌ 9 MARZO ORE 21:30

LIBERAMI

UN FILM DI Federica di Giacomo
GENERE Documentario DURATA 90 min. Italia 2016.

TRAMA: Un film sul ritorno dell’esorcismo nel mondo contemporaneo. Il nostro mondo. Ogni anno sempre più persone chiamano “possessione” il loro malessere, in Italia, in Europa, nel mondo. La Chiesa risponde all’emergenza spirituale nominando un numero crescente di preti esorcisti ed organizzando corsi di formazione.

 

il medico di campagna Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

VENERDÌ 10 MARZO ORE 21:30
SABATO 11 MARZO ORE 20:30 – 22:30
DOMENICA 12 MARZO ORE 16:30 – 18:30 – 20:30 – 22:30
MARTEDÌ 14 MARZO ORE 10:00 (cinemamme)
MARTEDÌ 14 MARZO ORE 21:30

IL MEDICO DI CAMPAGNA – Médecin de campagne

UN FILM DI Thomas Lilti.
CON
François Cluzet, Marianne Denicourt, Christophe Odent, Patrick Descamps
GENERE Commedia DURATA 102 min. Francia 2016 Bim Distribuzione

TRAMA: Tutti gli abitanti di un paesino di campagna possono contare su Jean-Pierre, il medico che li ascolta, li cura e li rassicura giorno e notte, sette giorni su sette. Malato a sua volta, Jean-Pierre assiste all’arrivo di Nathalie, che esercita la professione medica da poco tempo e ha lasciato l’ospedale dove lavorava per affiancarlo. Ma riuscirà ad adattarsi a questa nuova vita e a sostituire colui che si ritiene… Insostituibile?

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

GIOVEDì 16 MARZO ORE 16: 30 – 21:30

AMARCORD

UN FILM DI Federico Fellini.
CON
Bruno Zanin, Pupella Maggio, Armando Brancia, Giuseppe Ianigro, Gianfilippo Carcano.
GENERE Commedia DURATA 127 min. Italia, 1973. Cineteca di Bologna

TRAMA: Amarcord, in dialetto romagnolo, vuol dire “mi ricordo” e il regista ricorda gli anni della sua infanzia, gli anni Trenta, al suo paese. Passano dunque i miti, i valori, il quotidiano di quel tempo: le parate fasciste, la scuola, la ragazza “che va con tutti”, la prostituta sentimentale, la visita dell’emiro dalle cento mogli, lo zio perdigiorno che si fa mantenere…

VERSIONE ORIGINALE RESTAURATA
Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

VENERDÌ 17 MARZO ORE 21:30
SABATO 18 MARZO ORE 20:15 – 22:30
DOMENICA 19 MARZO ORE 15:45 – 18:00 – 20:15 – 22:30
MARTEDÌ 21 MARZO ORE 10:00 (cinemamme)
MARTEDÌ 21 MARZO ORE 21:30

CAPTAIN FANTASTIC

UN FILM DI Matt Ross.
CON Viggo Mortensen, George MacKay, Samantha Isler, Annalise Basso, Nicholas Hamilton
GENERE Drammatico DURATA 120 min. – USA 2016. Good Films

TRAMA: Ben vive con la moglie e i sei figli, isolato dal mondo nelle foreste del Pacifico nord-occidentale. Cerca di crescere i suoi figli nel migliore dei modi, infondendo in essi una connessione primordiale con la natura. Quando una tragedia colpisce la famiglia, Ben è costretto suo malgrado a lasciare la vita che si era creato, per affrontare il mondo reale, fatto di pericoli ed emozioni che i suoi figli non conoscono…

 

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

GIOVEDÌ 23 MARZO ORE 21:30

EVEREST

UN FILM di Baltasar Kormákur.
CON Josh Brolin, Jason Clarke, John Hawkes, Robin Wright, Emily Watson.
GENERE Drammatico, durata 121 min. – USA 2015. – Universal Pictures

TRAMA: Ispirato da una serie di incredibili eventi accaduti durante una pericolosa spedizione volta a raggiungere la vetta della montagna più alta del mondo, EVEREST documenta le avversità del viaggio di due diverse spedizioni sfidate oltre i loro limiti da una delle più feroci tempeste di neve mai affrontate dall’uomo. Il loro coraggio sarà messo a dura prova dal più crudele dei quattro elementi, gli scalatori dovranno fronteggiare ostacoli al limite dell’impossibile come l’ossessione di una vita intera che si trasforma in una lotta mozzafiato per la sopravvivenza.
IN COLLABORAZIONE CON: CAI PONTEDERA

Programmazione 01 febbraio – 30 marzoVENERDÌ 24 MARZO ORE 21:30
SABATO 25 MARZO ORE 20:15 – 22:30
DOMENICA 26 MARZO ORE 15:45 – 18:00 – 20:15 – 22:30
MARTEDÌ 28 MARZO ORE 10:00 (cinemamme)
MARTEDÌ 28 MARZO ORE 21:30

IL CLIENTE

UN FILM DI Asghar Farhadi.
CON Shahab Hosseini, Taraneh Alidoosti
GENERE Drammatico DURATA 125 min. Iran/Francia 2016 Lucky Red

TRAMA: Emad e Rana sono una giovane coppia di attori costretta a lasciare la propria casa al centro di Teheran a causa di urgenti lavori di ristrutturazione. Un amico li aiuta a trovare una nuova sistemazione, senza raccontare nulla della precedente inquilina che sarà invece la causa di un “incidente” che sconvolgerà la loro vita.

 

Programmazione 01 febbraio – 30 marzo

GIOVEDì 30 MARZO ORE 16: 30 – 21:30

AMARCORD

UN FILM DI Federico Fellini.
CON
Bruno Zanin, Pupella Maggio, Armando Brancia, Giuseppe Ianigro, Gianfilippo Carcano.
GENERE Commedia DURATA 127 min. Italia, 1973. Cineteca di Bologna

TRAMA: Amarcord, in dialetto romagnolo, vuol dire “mi ricordo” e il regista ricorda gli anni della sua infanzia, gli anni Trenta, al suo paese. Passano dunque i miti, i valori, il quotidiano di quel tempo: le parate fasciste, la scuola, la ragazza “che va con tutti”, la prostituta sentimentale, la visita dell’emiro dalle cento mogli, lo zio perdigiorno che si fa mantenere…

VERSIONE ORIGINALE RESTAURATA