MEMORIE DI UN ASSASSINO

MEMORIE DI UN ASSASSINO

 
VENERDì 14 FEBBRAIO ore 21:30
SABATO 15 FEBBRAIO ore 20:00 – 22:30
DOMENICA 16 FEBBRAIO ore 16:00 – 18:30 – 21:00
MARTEDì 18 FEBBRAIO ore 10:00 – 21:30
 
Regista: Bong Joon Ho
Cast: Kang-ho Song, Kim Sang-Kyung, Roeha Kim, Song Jae-ho, Byun Hee-Bong, Ko Seo-hie, Parco No-shik, Park Hae-Il, Jeon Mi-seon, Seo Young-Hwa
Genere: Thriller, Drammatico
Anno: 2003
Paese: Corea del Sud
Durata: 131 min
Data di uscita: 13 febbraio 2020
Distribuzione: Academy Two

https://www.youtube.com/watch?v=sj2dx5wYJiY

TRAMA:

Memorie di un assassino, film diretto da Bong Joon Ho, è ambientato nel 1986 nella provincia di Gyunggi, nella Corea del Sud, dove si indaga su due casi di donne trovate morte, uccise molto probabilmente dalla stessa mano. A occuparsi degli omicidi sono i detective del posto, Park Doo-Man (Kang-ho Song) e Cho Yong-koo (Roe-ha Kim), ma con i loro metodi brutali e rudimentali i due non sono pronti ad affrontare dei crimini così violenti né tanto meno la ricerca di un maniaco omicida.
Chi ha le basi necessarie per investigare sul caso è il collega Seo Tae-Yoon (Sang-kyung Kim) di Seoul, che si reca nel paesino per aiutare con le indagini. Quando una terza donna viene rinvenuta morta, assassinata con lo stesso modus operandi delle altre due vittime, Seo non ha più dubbi: hanno a che fare con un serial killer…

Buone visioni al Circolo Cinematografico Agorà

PARASITE DAL 29 NOVEMBRE AL 3 DICEMBRE

PARASITE

Venerdì 29 novembre ore 21:30 
Sabato 30 novembre ore 20:15- 22:30
Domenica 1 dicembre ore 16:00- 18:30 - 21:00
Martedì 3 dicembre ore 10:00 -21:30

 

GENERE: drammatico
REGIA: Bong Joon-ho
ATTORI:   Song Kang-ho, Sun-kyun Lee, Yeo-jeong Jo, Choi Woo-Sik, Park So-dam, Hyae Jin Chang
PAESE: Corea del Sud
DURATA: 132 Min

TRAMA:
Ki-woo vive in un modesto appartamento sotto il livello della strada. La presenza dei genitori, Ki-taek e Chung-sook, e della sorella Ki-jung rende le condizioni abitative difficoltose, ma l’affetto familiare li unisce nonostante tutto. Insieme si prodigano in lavoretti umili per sbarcare il lunario, senza una vera e propria strategia ma sempre con orgoglio e una punta di furbizia. La svolta arriva con un amico di Ki-woo, che offre al ragazzo l’opportunità di sostituirlo come insegnante d’inglese per la figlia di una famiglia ricca: il lavoro è ben pagato, e la villa del signor Park, dirigente di un’azienda informatica, è un capolavoro architettonico. Ki-woo ne è talmente entusiasta che, parlando con la signora Park dei disegni del figlio più piccolo, intravede un’opportunità da cogliere al volo, creando un’identità segreta per la sorella Ki-jung come insegnante di educazione artistica e insinuandosi ancor più in profondità nella vita degli ignari sconosciuti.

Buone visioni al Circolo Cinematografico Agorà