PROGETTO NADAR – CAMERA OSCURA SOCIALE

Il Progetto “Nadar”, è un progetto che nasce dall’amore per la fotografia analogica, attrezzati di camera oscura, acidi, carte per la stampa, siamo più attivi che mai, è uno spazio aperto e gratuito, si basa sulla presenza dei suoi partecipanti. Organizziamo Corsi, Mostre e talvolta concerti in terrazza!

E’ possibile fare una tessera associativa al costo di 10 euro che andranno in parte a coprire le spese di mantenimento e che vi darà accesso a vari sconti riportati qui sotto.

Per qualsiasi informazione rivolgetevi a Andrea +39 345 5992851 oppure alla mail: progettonadar@gmail.com

Queste sono le nuove convenzioni che abbiamo ottenuto:

Facendo la tessera associativa del progetto Nadar avrete diritto ad alcuni sconti presso il negozio “Foto Silvi” di Pontedera:

Sconto del 20 % su:

  • Stampe fotografiche di qualsiasi genere fatte in studio
  • Stampe su vari supporti (pannelli, tele, lastre, ecc..)

Sconto del 10 % su:

  • Reparto enoteca
  • Articoli da regalo
  • Cornici

Presso il negozio “Il Fotoamatore” sconto del 5% sul materiale fotografico analogico (pellicole, carta, acidi..)

 

Alcune dispense utili per lo sviluppo in camera oscura

STAMPA DEL POSITIVO

SVILUPPO E STAMPA IN BIANCO E NERO

FORMATI PELLICOLE E NEGATIVE

 

L’ORDINE DELLE COSE – 11 e 12 Aprile

Mercoledì 11 Aprile Ore 19:00 Presentazione Mostra Fotografica "RESTIAMO UNITI...AL CINEMA" , a seguire, alle ore 21:30 proiezione del film

Giovedì 12 Aprile Ore 21:30

L'ORDINE DELLE COSE

UN FILM DI Andrea Segre. CON Paolo Pierobon, Giuseppe Battiston, Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin, Fabrizio Ferracane. GENERE Drammatico. DURATA 112 minuti  - Italia, Francia, Tunisia 2017 - Parthénos.

TRAMA:

Corrado è un alto funzionario del Ministero degli Interni con una specializzazione in missioni internazionali legate al tema dell’immigrazione irregolare. Viene scelto per un compito non facile: trovare in Libia degli accordi che portino progressivamente a una diminuzione sostanziale degli sbarchi sulle coste italiane. Le trattative non sono facili perché i contrasti all’interno della realtà libica post Gheddafi sono molto forti e le forze in campo avverse con cui trattare molteplici. C’è però una regola precisa da rispettare: mai entrare in contatto diretto con uno dei migranti.

Buone visioni al Circolo Cinematografico Agorà