L’INFERNO 23 FEBBRAIO 2019


Sabato 23 Febbraio 
ore 22:30

L'INFERNO

DATA USCITA: 1911, Restaurato dalla cineteca di Bologna nel 2011
GENERE: Drammatico
ANNO: 1911
REGIA:  Francesco Bertolini, Adolfo Padovan, Giuseppe De Liguoro
ATTORI: Salvatore Papa, Arturo Pirovano, Pier Delle Vigne
PAESE: Italia
DURATA: 68 Min
DISTRIBUZIONE: Cineteca di Bologna

L’inferno è il primo film italiano a 5 bobine, prodotto dalla Milano Films. Fu il primo film ad ottenere l’iscrizione nel pubblico registro delle opere protette. Il film ebbe un ampio sucesso anche all’estero e fu il primo a sfruttare un nuovo tipo di distribuzione inventato da Goffredo Lombardo, basato anziché sulla vendita delle copie o sul noleggio, sulla cessione dei diritti in esclusiva per zone e paesi. Vi vennero impiegate grandi masse di comparse e grandiose scenografie, con alcune scene girate in esterno, presso il letto della Grigna. Dal punto di vista della tecnica cinematografica vi si nota tutta una serie di articolazioni dell’inquadratura per rompere la monotonia del tipico campo medio, lungo e fisso: ci sono riquadrature (spostamenti dell’inquadratura della macchina, il tipo più semplice di movimento di campo), montaggio di più inquadrature, con scala diversa di piani, con gli accorgimenti tecnici diffusi tra 1908 e 1910. Non si può però ancora parlare di montaggio usato in maniera narrativa, cioè per incalzare la storia e caratterizzare i personaggi: l’inquadratura viene scelta in funzione degli effetti speciali e dello spettacolo visivo, infatti siamo ancora nella sfera del cosiddetto cinema delle attrazioni, dove cioè la parte visuale è predominante rispetto alla storia narrata (che alla fine è solo il pretesto per mettere in scena effetti speciali). Una trasposizione piuttosto fedele della prima cantica della Divina Commedia, possibile grazie alle innovazioni tecniche degli autori che si ispirano al lavoro del grande Georges Melies. Da segnalare a tal proposito gli effetti per i lussuriosi trascinati dalla bufera, il petto squarciato di Maometto tra i dannati, la testa staccata di Bertrand de Born, effetti ottenuti tra sovrimpressioni ed esposizione multipla. Senza dimenticare la realizzazione di Pluto e di Lucifero. Una produzione imponente ed una realizzazione coraggiosa, per quello che può essere considerato il primo kolossal della storia del cinema.

Restaurato nel 2006 dalla cineteca di Bologna, la pellicola verrà proiettata eccezionalmente dal Cineclub Agorà in occasione della Notte Rossa 2019. Occasione resa ancora più particolare dall’esclusiva sonorizzazione dal vivo a cura di Elia Vitarelli e Matteo Dimeo, grazie ad uso di strumenti e campionature elettroniche.

Buone visioni al Circolo Cinematografico Agorà

Posted in Programmazione and tagged , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *